NO DAD DAY modello lettera


Gentilissimo Dirigente ....,

siamo i genitori della classe... della scuola.... , Le scriviamo  per informarLa che in data odierna 3 giugno 2020 mia figlia ...., iscritta alla classe.... dell’Istituto ........, non seguirà le attività di didattica a distanza perché la nostra famiglia aderisce all'iniziativa NO DAD DAY

Nello spiegare il motivo di tale iniziativa, vorremmo innanzitutto ringraziare Lei e tutto il corpo insegnanti per il grande sforzo professionale e personale dimostrato in questi mesi di emergenza. Tutto ciò ha permesso ai nostri figli di non perdere del tutto la didattica scolastica e i riferimenti sociali costruiti all'interno del sistema scolastico in questi anni. Siamo consapevoli dello stato in cui riversa l'istituzione scolastica in questo paese e riconosciamo alla nostra scuola, a Lei e tutti gli insegnanti di aver svolto il vostro lavoro con il massimo impegno e passione.Ve ne siamo grati.

L'iniziativa del NO DAY DAD è rivolta alla politica e ci auguriamo che possa arrivare ad essere ascoltata nelle sedi decisionali competenti.  Siamo certi di trovare in lei e negli insegnanti una condivisione di intenti, poichè il fine ultimo di tale iniziativa è il benessere dei nostri figli e la possibilità che la scuola possa finalmente tornare ad avere un ruolo centrale all'interno della società. Non ultimo un luogo di lavoro dignitoso e sostenibile per tutte le lavoratrici e i lavoratori impiegati nel sistema educativo scolastico.
 
Come genitori ci opponiamo ad una politica che vuole ridurre il sistema scolastico ad un insieme di didattiche virtuali e miste, ancora a distanza oltre la fase emergenziale acuta vissuta recentemente. Il protrarsi di tale modalità, è ormai appurato, creerebbe un grave pregiudizio nello sviluppo psicofisico, relazionale ed affettivo di bambine e bambini già da troppo tempo lontani dai banchi di scuola e dai loro compagne e compagni.
Inoltre è ormai diventato insostenibile per la totalità delle famiglie seguire i propri figli nella DAD sia per la ripresa dell'attività lavorativa sia per la difficoltà di mutuare i ruoli degli insegnanti sia in termini di competenze sia in termini educativi.
Dalle notizie che si hanno ci rendiamo conto che la situazione non è indirizzata verso una riduzione di alunni per classe in quanto mancano i presupposti concreti affinchè ciò sia realtà e non semplice propaganda: i numeri delle stabilizzazioni degli organici, la mancata assunzione di personale Ata e un inaccettabile ritardo nel censimento e reperimento di spazi per lo sdoppiamento delle classi, non fanno presupporre che si stia attuando a livello nazionale un piano di rientro a scuola a settembre in sicurezza, a meno che non si consideri tale la desolante opzione per cui le classi verrebbero divise a metà, con una parte degli alunni a casa ad assistere a lezioni da un pc e il restante a scuola. 
Al momento pare chiaro che l’intento sia quello di utilizzare le risorse per il potenziamento tecnologico, digitalizzare gli istituti scolastici con banda ultralarga o dotare tutti gli studenti di un tablet non rappresenta una seria proposta formativa per il nostro paese. Servono investimenti straordinari e coraggiosi per aumentare su tutto il territorio nazionale gli spazi da destinare all’istruzione e il numero dei professionisti dell’educazione.
Non consideriamo altresì accettabile ricorrere al terzo settore per coprire ore curricolari (con che criteri? Che formazione?), esternalizzare i servizi della scuola pubblica equivale a smembrare e appaltare ad altri l’istruzione della generazione che rappresenta il futuro del paese per una mera logica di risparmio economico, in un momento particolarmente delicato perchè la didattica a distanza, nonostante gli sforzi dei singoli, non può considerarsi suppletiva degli oltre 3 mesi di frequenza scolastica persi a causa dell’emergenza.

Crediamo che la crisi possa e debba essere un'occasione unica di miglioramento. Le chiediamo di farsi portavoce o ponte delle nostre istanze, affinchè si possa tornare presto e tutti insieme a scuola!!

Distinti saluti

17 commenti

EafJGYAizMWjw

TwDKIgVvnsxNSF

KyfSeIuFWmBqOX

siAQUEvKFd

XwmSsGcrT

mMOVdskADQ

KNYOImdepZELzaf

YNgDLpWT

wntAaUyGmBTY

nRbCcygdNosQLrSZ

Lascia un commento

x