Ci hanno mentito

Ci hanno sempre descritto la gravidanza come un momento magico nella vita di una donna. Ci hanno mentito.
Tra i vari strumenti di cui una #mammadimerda dispone per colpevolizzarsi della sua #inadeguatezza- sensi di colpa mondati con un’abbondante mano di autoindulgenza- c’è sicuramente il paragone con le mamme fatte a mamme, le Mammebene. Ma chi le ha inventate? Da dove vengono? E cosa vogliono da noi?
Non vi sarà difficile capire da quale parte della barricata vi collocate sin dal primo momento. I prodromi del Merdismo si manifestano da subito, dai primi mesi della gravidanza.
La mente vola a quel periodo della gestazione in cui addormentarsi con la testa sul tavolo del ristorante e pisciarsi addosso erano all’ordine del giorno- per non parlare del dopo, quando un colpo di tosse può risultare letale per la tua reputazione, perchè porti in giro un pavimento pelvico alla zuava.
Le serate passavano serene piangendo sul divano davanti ad Ostetriche in sala parto; fissavo lo schermo con gli occhi del terrore frignando: “Io questo non lo voglio fare!” a un futuro padre in fase R.E.M. Perchè quando concepisci un figlio non ci pensi mica che sei la stessa persona che dovrà partorirlo. Ecco, scrivetelo sui preservativi, così sfatiamo quest’ultimo tabù e a comprarli ci corrono le donne senza falsi imbarazzi.
I primi tre mesi io, #Mdm2, faccio amicizia con le nausee gravidiche, che a me non vengono la mattina, bensì la sera. Provo con lo zenzero, a ciucciare cubetti di ghiaccio, a manducare foglie di mente, ruttando Coca Cola a tutto andare. L’unica cosa che funziona per me è mangiare pane, focaccia, pizza. Ho sempre saputo che il carboidrato mi è amico. Solo che io non vomito. Quindi il carboidrato me lo trattengo tutto.
Il corpo umano è composto per il 70% di acqua. Il mio di ritenzione idrica. Dice: “È il tuo corpo che cambia”. È il mio corpo che magna più che altro. Al sesto mese ho i piedi di Bilbo Baggings e ora comprendo perchè gli Hobbit vanno in giro scalzi.
Chi potrebbe mentire alla propria ginecologa sul peso? Chi?
In verità vi dico: è possibile. Io c’ero. L’ho fatto per nove mesi.
( "NON SEI SOLA. Fenomenologia della Mammadimerda")

Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti devono essere approvati prima della pubblicazione

x